Homepage2018-11-14T14:37:59+01:00

Di |5 Gennaio 2020|

Se il papa condanna la deterrenza atomica

Il 1° gennaio la chiesa ha celebrato la giornata mondiale della pace, con un messaggio del papa. Quello di quest’anno si fa notare: perché non riprende una frase detta dallo stesso pontefice ad Hiroshima sulla “immoralità” del possesso di armi atomiche.

Una frase talmente epocale che non si può non chiedersi perché non sia stata ripresa. E per scoprirlo bisogna fare un lungo percorso, che inizia nel 1962-1963, all’indomani della crisi di Cuba, quando il mondo era arrivato a due ore dalla guerra atomica fra USAe Urss. Papa Giovanni, che aveva contribuito da gran diplomatico alla soluzione di quella crisi, era stato convinto da quella esperienza a firmare la sua ultima enciclica, la Pacem in terris e in essa aveva scritto che nell’era atomica pensare ci potessero essere “guerre giuste”, come quelle che la chiesa aveva benedetto per secoli, era una pazzia (“alienum a ratione”).

Con quella tesi si dovette misurare il Vaticano II nell’autunno del 1965, quando si discusse l’ultima versione di quella […]

Di |5 Gennaio 2020|

Einstein

“Non so con quali armi verrà combattuta la Terza Guerra Mondiale, ma la quarta verrà combattuta con clave e pietre”.   Albert Einstein (1947 ca)