Antonio Rosmini

Antonio Rosmini (1797-1855), nato a Rovereto, studia a Padova e diventa prete a 24 anni a Chioggia; nel 1826 si trasferisce a Milano e, lasciato il trentino per l’ostilità del vescovo austriacante fonda la congregazione religiosa dell'Istituto della Carità al Sacro Monte Calvario di Domodossola, approvato nel 1839 dal papa. I suoi trattati di filosofia escono prima de "Le cinque piaghe della santa Chiesa", pubblicata nel 1848, ma scritta sedici anni prima: dopo aver seguito Pio IX, torna Roma nel 1849 per lavorare alla commissione che prepara il testo per la definizione dell'Immacolata Concezione e torna in Piemonte dove scrive i trattati di logica e di psicologia. Muore a Stresa, assistito da Manzoni, nel 1855. Le sue opere condannate verranno riabilitate e nel 2007 proclamato beato.