cos’è2018-11-01T18:16:13+02:00

Cos’è

Ago e filo è una rivista libera e pensosa,  prodotta in proprio da dagli autori che via via accettano di scrivere un contributo. 

Ago e filo esce con articoli per disegnare agende dimenticate, inquadrare problemi, rendere nitide questioni ambigue, dar voce a chi non ce l’ha, e proporre  soluzioni complesse a problemi complessi, rifiutare senza tentennamenti di sostituire il turpiloquio diretto o velato alla intelligenza delle cose.

Ago e filo non ha una direzione, non ha una redazione, non ha un padrone: ascolta e permette di ascoltare  persone di orientamento politico diverso, che però riconoscono nella Costituzione il progetto culturale del paese — l’unico capaci di cucire le culture cattoliche, socialiste, laiche col filo di un antifascismo popolare, pacifico, severo. 

Ago e filo è dunque una community di firme che non hanno l’ambizione di influire su un partito o su più partiti o di farne uno: ma intendono proporre questioni senza le quali la miseria, la violenza, la corruzione, l’irresponsabilità che hanno già flagellato il paese nella sua breve storia unitaria non potranno che ripresentarsi puntuali alla porta dei poveri e dei ricchi, degli italiani e degli immigrati, dei colti e degli indotti, degli indignati e dei miti, dei valorosi e dei vili.

Ago e filo nasce da alcune voci che devono molto alla formazione religiosa ricevuta nella parte luminosa e feconda del cattolicesimo italiano e da persone che quella esperienza prescindono perché fondano altrove le proprie scelte: figure che hanno servito lo Stato, figure con impegni pubblici e persone che nel loro lavoro hanno fatto ciò che era giusto fare e l’hanno fatto bene. 

Ago e filo dunque inizia a ricucire nel momento in cui tutti capiamo che per lacerare una società, per distruggere il benessere di quattro generazioni, scassare le istituzioni democratiche e la pace ci vuol poco; senza velleitarismi, ma sapendo che si può evitare di restare del tutto inerti.